Differenze tra prosciutto iberico e prosciutto serrano

il prosciutto È diventato un prodotto alimentare essenziale all'interno della cosiddetta dieta mediterranea e un autentico segno di identità del nostro paese, che vanta una tradizione molto grande nella sua produzione.

Anche se è possibile gustarlo durante tutto l'anno (e mangiarlo, ad esempio, in tapas con olive o nei panini con olio d'oliva e pomodoro), la verità è che è durante Natale quando il suo consumo aumenta considerevolmente.

Al momento vai al negozio di specialità gastronomiche o al supermercato e pensi di comprare una buona gamba di prosciutto devi avere una chiara quali sono le differenze tra il prosciutto Serrano e il prosciutto iberico, dato che a seconda della razza dell'animale e della sua dieta, possiamo trovare diversi tipi o varietà di prosciutto.

Il prosciutto iberico

È il prosciutto che proviene dal maiale iberico (varietà che tende ad avere il colore nero, da cui il nome "Pata negra", con pelo e muso lungo), una specie mediterranea appositamente selezionata per sfruttare al meglio le diverse qualità e caratteristiche delle querce da sughero e lecci, dove tradizionalmente e di solito pascolano questa varietà di maiali.

Hanno la capacità di accumulare grasso sotto la pelle e infiltrarsi sotto i muscoli, una capacità che conferisce quella caratteristica vena bianca, tipica di questo tipo di prosciutti.

Possiamo trovare diverse varietà di prosciutto iberico, che differiscono dal cibo consumato dall'animale (dato che, a seconda della razza, tutte queste varietà provengono dal maiale iberico):

  • Prosciutto iberico alimentato con ghiande: proviene da maiali iberici alimentati con ghiande e pascoli naturali.
  • Prosciutto Iberico di recebo: proviene da maiale iberico alimentato con ghiande, pascoli e mangimi.
  • Esca di prosciutto iberico: proviene da maiale iberico alimentato con pascoli e mangimi naturali.
  • Prosciutto iberico di esca di campo: proviene da maiale iberico alimentato su pascoli naturali e si nutre di terreni esterni.

Il prosciutto bianco

È una delle varietà più consumate, soprattutto per il suo prezzo più economico. Fondamentalmente consistono in tutti quei prosciutti che non provengono dal maiale iberico, quindi le loro qualità organolettiche sono in qualche modo diverse - e più piccole - di quelle che il prosciutto iberico ci offre nelle sue diverse varietà.

Vengono da razze di maiali bianchi come Pietrain, Duroc, Landrace e Large White.

All'interno del prosciutto bianco stesso possiamo distinguere:

  • Prosciutto serrano: proviene da maiali bianchi, allevati intensivamente e nutriti con mangime, e un tempo minimo di guarigione di 7 mesi, nel clima freddo e secco della sierra.
  • Prosciutto crudo: proviene da maiali bianchi, allevati in regime intensivo, nutriti con mangimi.

Come differenziarli?

Quando vai a comprare un prosciutto iberico o un prosciutto serrano devi prendere in considerazione i seguenti suggerimenti per differenziarli facilmente:

  • etichetta: indica la categoria del prodotto (nome del prodotto, razza dell'animale e mangime) e la garanzia di qualità (se questo prodotto è certificato e da quale organismo di controllo è stata certificata).
  • Certificati di qualità: sebbene queste informazioni siano riportate sull'etichetta, alcuni prosciutti iberici possono contare su altri certificati di qualità a seconda delle denominazioni di origine protette del prosciutto iberico nel nostro paese.

Immagine | goodiesfirst Questo articolo è pubblicato solo a scopo informativo. Non puoi e non devi sostituire la consultazione con un Nutrizionista. Ti consigliamo di consultare il tuo nutrizionista di fiducia.

Come tagliare a coltello un prosciutto Iberico Cinco Jotas (Luglio 2024)