Quinoa e chia, due semi ideali per il nostro cibo

Sia il chia come il quinoaSono due semi leggendari ciascuno nel loro paese di origine che sono iniziati da alcuni anni, possiamo dire pochissimi, per incorporare sempre di più nella cucina del nostro paese oltre che nella dieta di molte case. Sono due semi pieni di benefici e proprietà nutrizionali per il nostro organismo e ai quali possiamo fare un piccolo buco tra i nostri piatti di riso e pasta.

Questi due semi oltre a variare le nostre ricette ci forniscono molte proteine ​​e diventano una buona opzione per consumare proteine ​​con cui possiamo ridurre il consumo di carne rossa, sappiamo già che un consumo elevato di queste carni non è salutare, o consigliabile.

Di seguito forniamo informazioni nutrizionali su entrambi i semi, i loro benefici così come i paesi che producono e consumano questi semi.

Benefici e proprietà nutrizionali dei semi di quinoa

I semi di quinoa Sono originari delle Ande, dove sono stati consumati per migliaia di anni, e tra le sue proprietà nutrizionali evidenziamo la presenza di otto aminoacidi essenziali, contiene anche carboidrati complessi ad assorbimento lento, amido, fibre, minerali, proteine, acidi grassi omega 3 , a basso contenuto di grassi, non contiene glutine.

Essere ricchi di fibre favorisce un buon transito intestinale, poiché contiene un carboidrato complesso a lento assorbimento, può essere consumato dai diabetici e, poiché non contiene glutine, è anche ben tollerato dalle persone con intolleranza al glutine.

Con i semi di quinoa puoi fare la farina, fare la pasta. Latte di quinoa e anche birra.

Come abbiamo detto prima, i semi di quinoa sono originari delle Ande e i paesi che producono questo seme sono il Perù e la Bolivia, sono ampiamente consumati negli Stati Uniti, anche in Europa, Canada, America Latina e Australia.

Benefici e proprietà nutrizionali dei semi di chia

il semi di chia Vengono dal Centro America. Sono semi ricchi di acidi grassi omega 3, in quantità minore contiene acidi grassi omega 6, proteine, fibre, minerali come ferro, calcio, potassio, magnesio, zinco, ricco di antiossidanti, vitamine del gruppo B, vitamina A, basso contenuto di grassi , a basso contenuto di calorie e non contiene glutine.

Grazie al suo alto contenuto di acidi grassi, ci aiutano a controllare i livelli di colesterolo abbassando il colesterolo cattivo e aumentando il colesterolo buono con ciò che ci protegge dalle malattie cardiovascolari.

Il suo alto contenuto di fibre favorisce il buon transito intestinale aiutandoci a liberare il corpo dalle tossine che si accumulano in quanto ci favorisce per evitare di soffrire di stitichezza.

Dal momento che non contiene glutine, è adatto per essere consumato da persone che hanno intolleranza al glutine. Inoltre, per contenere pochi grassi e poche calorie sono consigliati dai nutrizionisti di includerli nelle diete per perdere peso.

I semi di Chia possono essere cucinati per accompagnare e arricchire diversi piatti, anche per includerli in frullati e succhi.

I principali paesi produttori di semi di chia sono Bolivia, Perù, Messico, Argentina, Paraguay, Nicaragua, Australia. Tra i paesi consumatori, spiccano gli Stati Uniti. In Europa il mercato sta crescendo parecchio, anche in alcuni paesi asiatici, in Oceania, in Nuova Zelanda e in Australia.

Come possiamo vedere ci sono due semi sani con cui accompagnare diversi piatti, preparare varie ricette e ideali per includerli anche in una dieta sana ed equilibrata.

Ti incoraggiamo a scoprirli e provarli li abbiamo già incorporati nella nostra dieta. Questo articolo è pubblicato solo a scopo informativo. Non puoi e non devi sostituire la consultazione con un Nutrizionista. Ti consigliamo di consultare il tuo nutrizionista di fiducia. argomenticereali

Acqua di semi di chia e limone per dimagrire (Luglio 2024)