Mastite puerperale: sintomi, cause e trattamento

il mastite consiste fondamentalmente di infiammazione della ghiandola mammaria, che può essere influenzato in realtà da una varietà molto ampia di cause, molte delle quali tremendamente diverse, anche se di solito è associata l'allattamento al seno.

Ma ovviamente non è l'unico: ad esempio, la produzione massiva dell'ormone prolattina (che stimola la produzione di latte materno), o anche la presenza di una mastopatia (alterazione mammaria benigna), può causare un'infiammazione della ghiandola mammaria della donna E solo in rari casi può essere causato da un cancro al seno o da alcuni tipi di tumori.

Pertanto, dato che la mastite al di fuori del periodo di allattamento al seno è considerata infrequente, al minimo sintomo si consiglia di andare dal medico, che probabilmente chiederà alcuni test che aiutano nella diagnosi: come echogaf, mammografie e analisi del sangue. In realtà, questo tipo di infiammazione tende solitamente a diventare cronico, ed è anche ricorrente.

Potremmo trovarci di fronte a mastiti batteriche o infettive. In questi casi il principale "colpevole" è un batterio conosciuto con il nome di Staphylococcus aureus (considerato infatti come il prototipo della specie più comune come causa di mastite acuta), sebbene non sia l'unico. Può anche essere prodotto dai batteri Staphylococcus epidermidis.

il mastite È una delle condizioni che oltre ai capezzoli irritati o screpolati può soffrire il seno quando il bambino è allattato al seno. È un'infezione che si verifica nei dotti in cui circola il latte materno.

Da un punto di vista medico, come abbiamo brevemente indicato all'inizio di questa nota, la mastite consiste nell'infiammazione della ghiandola mammaria, che si verifica come risultato di a ostruzione dei condotti del latte. Questo è il motivo per cui la mastite è anche conosciuta con i nomi di ectasia duttale, infiammazione periduttale o ascesso subareolare.

In caso di mastite si verifica durante il periodo di allattamento al seno (durante il quale la madre sta effettivamente allattando al seno il bambino), è noto con il nome medico di mastite puerperale, o anche con i nomi di mastite postpartum o mastite infettiva. Ciò si verifica quando si verifica nelle madri che allattano, così che la mastite non puerperale è quella che si verifica nel resto dei casi.

Sintomi di mastite puerperale

I sintomi che possono avvisarti che potresti essere affetto da mastite sono i seguenti:

  • Sintomi simili a quando si ha freddo, stanchezza, brividi.
  • Febbre.
  • Dolore localizzato
  • Sensazione di calore eccessivo nei seni, in entrambi o in uno solo (dove si è verificata la mastite).
  • Rossore al seno
  • Masse palpabili e diffuse di dimensioni variabili nei seni.
  • Ascessi.

Voglio dire, Il sintomo più comune è il dolore intenso e segni infiammatori, come arrossamento, indurimento e gonfiore. Il dolore tende a sembrare "punture" e possono apparire aree di indurimento e / o crepe.

In presenza di uno qualsiasi di questi sintomi è necessario andare dal medico per fare la revisione pertinente e prescrivere il farmaco appropriato.

Quali sono le cause della mastite puerperale?

Se la mastite non è stata causata da un'infezione, nel caso di mastite puerperale è causata da due ragioni: accumulo di latte nel senoo altro condotti del latte intasati.

Quando c'è mastite puerperale, può verificarsi anche infezione. In questi casi è dovuto a quanto sopra, o a sua volta all'esistenza di germi che invadono il tessuto mammario attraverso fessure o crepe nei capezzoli (così comuni durante l'allattamento).

Trattamento della mastite puerperale

Quando viene confermata l'esistenza di un'infezione, il antibiotici, in aggiunta agli inibitori della prolattina. Allo stesso modo, il consumo di paracetamolo o ibuprofene aiuta a ridurre e alleviare il dolore.

D'altra parte, specialisti medici consigliano l'applicazione di salviettine umide e calde direttamente sul seno. Inoltre, a differenza di quanto erroneamente pensato, è consigliabile allattare il bambino più spesso, sempre in quantità maggiore dal seno interessato. Questo articolo è pubblicato solo a scopo informativo. Non può e non dovrebbe sostituire la consultazione con un medico. Ti consigliamo di consultare il tuo dottore fidato.

mastitis cronica cura remedio casero medicina uriel tapia (Luglio 2024)