Consigli per la conservazione del pesce e come cucinarlo

I medici raccomandano il consumo di pesce almeno due volte a settimana, cioè, può essere preso 3 o più volte, infatti è salutare farlo. I consumatori stanno assumendo sempre più pesce, in parte, a causa della segnalazione dell'OMS di un anno fa, a proposito della riduzione della carne rossa e dei prodotti alimentari trasformati.

Il pesce preferito dagli spagnoli sono salmone, nasello e tonno, oltre alla sardina. Il salmone sta guadagnando terreno perché è un pesce facile da cucinare, tagliare e molto buono. Porta i benefici del pesce azzurro, cioè ricco di omega 3, vitale per prevenire le malattie cardiovascolari e abbassare il colesterolo e il diabete.

Tipi di pesce

Preferibilmente, troviamo pesci bianchi o magri, che sono quelli che hanno un contenuto di grassi inferiore al 3%. Tra le specie più conosciute di questo tipo, il pesce, il merluzzo, l'orata, la sogliola, il nasello o la rana pescatrice sono tra i più consumati.

Il pesce semi-grasso ha tra il 3 e il 5% di grassi, e sottolineiamo, da mangiare, l'orata o la spigola, che di solito sono destinati alle grandi occasioni all'essere di prezzi leggermente più alti.

Mentre il pesce azzurro o grasso, ha più del 5% di grassi. Tonno, sgombro, sardina o salmone sono tra questi fantastici pesci.

Suggerimenti per la conservazione del pesce

Il pesce è meglio acquistarlo sempre in uno stabilimento che conosciamo e di cui ci si può fidare. Non appena arrivi a casa, è tempo di farlo conservare il pesce in frigorifero a temperature di circa 3º e il modo migliore per tenerlo è un contenitore separato in modo che non abbia contatto con altri tipi di cibo.

Si consiglia di mangiare lo stesso giorno in cui si acquista, ma se non è possibile, possiamo mangiarlo il giorno successivo.

Il pesce congelato è un'altra buona opzione, perché conserva le stesse sostanze nutritive di quella fresca. Possiamo anche congelarlo a casa se vediamo che non lo mangeremo subito o che ne abbiamo comprato troppo. Una volta scongelato, il pesce non può essere ricongelato.

Possiamo anche darti un altro semplice consiglio. Una volta acquistato il pesce fresco nel mercato del pesce, nel supermercato o nel mercato, è conveniente pulirlo, lavarlo ed eviscerarlo prima di introdurlo nel frigorifero (cioè, aprirlo e rimuovere i suoi visceri).

Si consiglia di rimuovere o rimuovere la testa e le sue squame prima di introdurla nel frigorifero, quindi inserire il resto del pesce in un contenitore coperto o coprirlo con un po 'di carta alimentare. Per cosa è fatto? Principalmente per evitare possibili alterazioni dal contatto con l'ossigeno dell'aria e per prevenire la contaminazione batterica, e non trasmettere il fastidioso odore di pesce in tutto il frigorifero.

È anche conveniente tenere il pesce nella parte più fredda del frigorifero, a una temperatura compresa tra 2 e 4 ° C.

Al momento della cottura

Il pesce può essere cucinato in molti modi, sempre a seconda di ogni persona e del tipo di esigenze che si hanno. Il pesce alla griglia è il più facile da prepararee non è necessario fare troppo, se non può finire per essere molto secco.

Il cotto è quando è veramente buono perché possiamo preparare una salsa e contorni che saranno gustosi. È raccomandato per pesci che sono generalmente più grandi. Ha bisogno di qualche altro momento di preparazione, ma ne vale la pena.

Il barbecue, la possibilità di prendere cibi diversi per più persone, è anche un altro modo per cucinare un pesce molto gustoso. Dicono che tutto ha un sapore migliore sulla griglia, e questo è vero perché i pesci tendono ad essere molto più succosi e la carne più tenera. Condividiamo con spezie e olio d'oliva.

Alcuni modi per mangiarlo

Il modo di mangiare pesce è ora molto vario. Quando abbiamo figli a casa, dobbiamo avere qualcosa di più immaginario, perché normalmente non è un prodotto che piace particolarmente ai più piccoli. La pastella è un'opzione, oltre a preparare gnocchi, frittata o mini sandwich di pesce a forma di hamburger.

A turno, si pescano tapas con un classico in tutti i bar e ristoranti, e perché non farlo a casa. Lattine e frutti di mare trionfano. Le creme di pesce sono nutrienti, possiamo aggiungere un altro tipo di cibo come le verdure.

Mentre si possono anche fare torte di pesce, con patate e persino gratin al forno. I pesci marinati sono un po 'più complicati da realizzare. Il pesce patisce il trionfo. Ora possono fare tutti i tipi di pesce, infatti nei supermercati troviamo paté di salmone, tonno e persino sardine.

Dobbiamo sempre tenere conto del pesce stagionale, saranno freschi e quelli che possono essere ottenuti direttamente dai mercati. Sono portati ogni mattina dai mercati del pesce e sono prodotti di qualità. Questo articolo è pubblicato solo a scopo informativo. Non puoi e non devi sostituire la consultazione con un Nutrizionista. Ti consigliamo di consultare il tuo nutrizionista di fiducia.

Tonno Sott’Olio Fatto in Casa (Dicembre 2019)